Metronapoli.it

FacebookYoutubeRSSTwitter

E-Magazine & Web TV della Citta' Metropolitana di Napoli - Registrazione al Tribunale di Napoli 5113/2000

Fondi per scuole, trasporti, lavoro e ambiente: dal Consiglio Metropolitano sì definitivo al Bilancio 2018

14/5/2018 - L’Assemblea di Santa Maria la Nova ha approvato in via definitiva il Bilancio di previsione 2018-2020 e altri importanti atti di programmazione e pianificazione, tra cui il DUP 2018-2020, i Piani delle alienazioni e delle valorizzazioni immobiliari e il Programma Triennale delle Opere Pubbliche. Centoventidue milioni per le scuole, 121 per trasporti e viabilità, 36 per l’ambiente e 40 per il lavoro: queste le principali previsioni.

Il Consiglio Metropolitano di Napoli ha approvato in via definitiva, nel corso della seduta tenutasi quest’oggi nell’aula di Santa Maria la Nova ed appena conclusasi, il Bilancio di Previsione corredato dei suoi allegati ed il Documento Unico di Programmazione (DUP) per il triennio 2018-2020. 

Si tratta di una manovra di 572 milioni di euro per il solo 2018 che prevede, nello specifico, stanziamenti per 122 milioni di euro per l’istruzione e il diritto allo studio, per 121 milioni per trasporti e mobilità, 36 milioni per sviluppo sostenibile e tutela del territorio e dell’ambiente, mentre 40 sono i milioni stanziati per le politiche per il lavoro e la formazione professionale.  

In particolare, quest’anno sono stati previsti 3,3 milioni di euro per la realizzazione di impianti di videosorveglianza per gli Istituti scolastici mentre 4 saranno invece spesi per l’analisi della loro vulnerabilità sismica, la progettazione preliminare e le opere per la prevenzione degli incendi con l’acquisizione della relativa certificazione.

Sul fronte della difesa del territorio, tra i vari interventi c’è il finanziamento per oltre 1.740.000 euro per opere a difesa delle coste in luoghi di grande pregio quali Marina Grande e Punta Vivara a Capri, a Monte di Procida, a Meta di Sorrento e sulla costiera sorrentina, allo Scrajo di Vico Equense, a Lacco Ameno ed in numerose altre zone delle coste metropolitane.

Ai Comuni saranno invece erogati circa 500mila euro di contributi per la pulizia dei fondali marini ed altri 500mila per la messa a dimora di nuovi alberi nei parchi urbani.

Ulteriori 200.000 euro saranno utilizzati per implementare un portare di sorveglianza e controllo ambientale.

Prima dell’approvazione del documento contabile, il Consiglio ha detto sì a diversi emendamenti presentati dalle forze politiche, in particolare a quelli che prevedono l’acquisizione e la relativa spesa di 8 milioni di euro per la riqualificazione del Lago Patria attraverso la rifunzionalizzazione della strada carrabile Circumlago con annessa pista ciclabile e di 40 milioni per la riqualificazione urbana del quartiere di Scampia e delle aree della Città Metropolitana ad essa limitrofe.

L’Assemblea ha approvato anche il Piano delle Alienazioni e quello delle Valorizzazioni immobiliari e il Programma Triennale dei Lavori pubblici. 

Sì del Consiglio anche alla mozione che impegna gli uffici competenti a predisporre il finanziamento dell’ampliamento dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Giancarlo Siani” di Casalnuovo e a quella per l’acquisto di un immobile da adibire a sede scolastica per far fronte alla necessità di nuovi locali per il Liceo Statale “Scotti - Einstein” di Ischia.

L’intera manovra è stata adottata a maggioranza con il voto contrario del Consigliere David Lebro del Gruppo Misto e del Consigliere Francesco Capasso del MoVimento 5 Stelle e l’astensione dei Consiglieri Alessia Quaglietta e Giovanni Varchetta del Partito Democratico. 

“Si tratta di un bilancio di altissimo valore politico – ha affermato il Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistris, al termine della seduta - che contiene opere importanti. È frutto di un grande lavoro di squadra che si inserisce in una cornice che fa di Napoli l’unica città d’Italia in cui c’è un accordo istituzionale così ampio. Un accordo che non ha nulla di partitico ma che nasce dalla consapevolezza che qui si decidono misure, opere e strutture nell’interesse di 92 comuni e di 3 milioni e mezzo di cittadini”. 

“Il voto di oggi, quasi unanime - ha concluso il Sindaco - testimonia il grande apprezzamento delle forze politiche nei miei confronti e mio nei confronti delle forze politiche che sostengono l’accordo istituzionale. L’auspicio è che tale accordo possa ulteriormente allargarsi”.

Dall’Assemblea di Santa Maria la Nova via libera anche al Regolamento sulle sponsorizzazioni ed altre forme di partenariato e allo schema di accordo tra ANCI e Città Metropolitana sul “Progetto ‘Metropoli Strategiche’ - Pon Governance e capacità istituzionale 2014-2020”, in particolare in relazione al miglioramento della governance multilivello e della capacità amministrativa e tecnica della P.A. nei Programmi di Investimento Pubblico.