Metronapoli.it

E-Magazine Web TV della Cittá Metropolitana di Napoli

FacebookYoutubeRSSTwitter

Home Page

Conferenza internazionale "Figli di genitori detenuti" organizzata dall'Osservatorio UNESCO

16/5/2017 - Sala dei Baroni, Castel Nuovo, venerdž 19 maggio 2017

Si tiene a Napoli il 19 maggio presso la Sala dei Baroni di Castel Nuovo-Maschio Angioino, la Conferenza internazionale "Figli di genitori detenuti" organizzata dall'Osservatorio UNESCO in collaborazione con l'associazione Bambinisenzasbarre e Children of Prisoners Europe (Cope).
Si promuove un approccio integrato per il mantenimento dellarelazione genitoriale a beneficio dell'intera società. Sarà  presentato, oltre le  esperienze di buone pratiche multidisciplinari  in Europa, anche il  Protocollo-Carta dei diritti dei figli di  genitori detenuti firmato  dall'associazione Bambinisenzasbarre e dal Ministero di Grazia e Giustizia, un modello che la Commmissione Europea intende estendere agli altri paesi.
Sono previsti un keynote speech iniziale di Mauro Palma (Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale), chair della conferenza, e quattro panel, due alla mattina e due al pomeriggio. Il primo panel affronta il tema della necessità d'un approccio olistico al problema dei figli di genitori detenuti, che coinvolga tutti i soggetti operanti perché facciano sistema con esperti, giuristi, rappresentanti del parlamento e delle istituzioni. Il secondo panel vuole disegnare un percorso concreto per l'adozione in Europa e nel mondo del Protocollo-Carta dei figli di genitori detenuti italiano. Gli speaker sono garanti dell'infanzia, ministri, commissari europei, alti rappresentanti dell'Onu. Nel pomeriggio il terzo panel da voce alle migliori pratiche in carcere e fuori, selezionate in Europa, compresa l'Italia.
Conclude la conferenza un quarto panel fra i responsabili ed esperti  dei media tradizionali e del web anche applicati al Terzo Settore.


Metronapoli.it - Registrazione al Tribunale di Napoli 5113/2000
Progetto Web TV confinanziato dall'Unione europea con il FESR nell'ambito del POR Campania 2000-2006 misura 6.2 - Sviluppo Societa' dell'Informazione