Metronapoli.it

FacebookYoutubeRSSTwitter

E-Magazine & Web TV della Citta' Metropolitana di Napoli - Registrazione al Tribunale di Napoli 5113/2000

Mercato Europeo 2017

17/10/2017 - Torna per la terza edizione l'evento eno-gastronomico del Mercato Europeo a Napoli. La nostra si riconferma la cittÓ dell'accoglienza delle tradizioni, delle culture e delle identitÓ culinarie straniere.

Prodotti tipici di 20 paesi europei. Dal 19 al 22 ottobre 2017 a piazza Dante
Mercato Europeo 2017
Torna per la terza edizione l'evento eno-gastronomico del Mercato Europeo a Napoli. La nostra si riconferma la città dell'accoglienza delle tradizioni, delle culture e delle identità culinarie straniere.
In attesa di portare il nostro mercato napoletano in giro per l'Europa il prossimo anno, dal 19 al 22 ottobre 2017, Piazza Dante ospiterà operatori appartenenti a circa 20 Paesi Europei che venderanno prodotti tipici sia alimentari che legati alla tradizione del Paese di provenienza ed alla produzione locale. L'evento è organizzato da Confesercenti Campania, la Confesercenti Provinciale di Napoli in collaborazione con l'Associazione Nazionale Commercio su aree pubbliche, con il patrocinio del Comune di Napoli.
Il Mercato Europeo ha l'obiettivo di proporre un'offerta qualitativamente elevata ed originale delle tipicità artigianali, alimentari e gastronomiche dei vari Paesi del nostro continente, oltre che, ovviamente, delle varie regioni italiane.
Proporre in tante importanti Piazze del nostro Paese Italia, in città simbolo di internazionalità, un pezzo particolare d'Europa che ha evidenziato il cambiamento in atto, attraverso la trasformazione della realtà del mercato, evidenziando come accanto alla valorizzazione dei prodotti locali sia sempre più esplicita la positiva contaminazione delle differenti culture.
Le bandiere di Grecia, Austria, Germania, Francia, Spagna, Scozia, Belgio, Lituania, Slovenia, Polonia, Ungheria e di altri paesi sventoleranno nel Mercato Europeo tra Street food ed artigianato. Si potranno degustare le birre ad esempio di Scozia, Belgio, Repubblica Ceca e Germania. Spazio ai dolci come il kurtos-kalacs ungheresi o le minicrepes olandesi.