Metronapoli.it

FacebookYoutubeTelegramInstagramTwitter

E-Magazine & Web TV della Citta' Metropolitana di Napoli - Registrazione al Tribunale di Napoli 5113/2000

San Giorgio a Cremano: fino al 25 maggio al piano nobile, in Villa Bruno, "Mostra del giocattolo antico".

16/5/2022 - In esposizione una prima parte della straordinaria collezione di giochi del Prof. Capuano sul tema della lentezza, visitabile dal lunedž al venerdž (10.30/17.30).

Al Piano Nobile di Villa Bruno fino al 25 maggio vi sarà la "Mostra del Giocattolo Antico", una parte della straordinaria collezione di Vincenzo Capuano, docente del Suor Orsola Benincasa che possiede quasi 6 mila giocattoli dall'antichità ai giorni nostri. Un percorso espositivo che abbiamo inaugurato con gli studenti del Liceo Urbani, alla presenza degli assessori Giuseppe Giordano e Simona D'Agostino e con Antonello Sannino, responsabile del progetto RipARTiamo, sostenuto dal Dipartimento per le Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall'associazione Pride Rainbow. Nella mostra si possono ammirare pezzi unici e pregiati come i primi antenati dei moderni robot risalenti all'800; i primi orsi di peluche inventati nel 1904 dalla tedesca Margarete Steiff per dare ai bambini maschi un gioco che somigliasse ad una bambola ma che fosse più adatto a loro, attraverso le sembianze di un animale considerato feroce.

E poi vi sono tarocchi risalenti al risorgimento; alcuni di questi sono esposti per la prima volta proprio nella nostra città, prima di sbarcare al Museo Archeologico di Napoli. Dietro ogni pezzo in esposizione ci sono aneddoti che raccontano la storia e le storie dei giocattoli, ma anche che tracciano le linee per comprendere meglio l'evoluzione della società e perfino le differenze di genere. La mostra è dedicata, tra l'altro a Ernst Lossa, il 14enne vittima-cavia delle mostruose sperimentazioni naziste nell’ospedale psichiatrico di Kaufbeuren-Irsee in Germania. Questa esposizione si propone infatti di andare oltre l'aspetto ludico e di offrire spunti di riflessione attraverso il gioco.